Il bosco

bosco_1

Una poesia del 2005, parte dello “spettacolo” I Giorni del Basso Impero (testi miei e musiche di Ronnie Bonomelli), opera che pubblicherò integralmente non appena avrò organizzato in queste pagine un archivio dei vecchi lavori.

La pubblico come invito al cammino, lungo il sentiero, nella pace del bosco.

Il bosco

Ti stendi sull’erba del prato
e dormi la dura fatica
dell’erta. A passo a passo
ti sei issato a monte,
tra le mie piante, le resine
e l’ombre.
Più volte hai sussultato:
quando ai miei piedi
hai visto il sottobosco
tacere lo stupore
di mille lame d’oro.
E quando lo scalpiccio
ha annunciato due giovani
camosci sfaccendati.
Ti tagliano la strada
e giù, nello sbalanco.

Nel naso hai l’odore del muschio,
in bocca hai il sapore del legno,
le mani appiccicose
della linfa degli alberi,
le foglie nei capelli.
Così ti fermi, dove son più fitto,
a riposarti e a guardarmi in volto.
E io, il bosco, ti ricambio.

[Mario Badino, 2005]

This entry was posted in Poesie and tagged , , . Bookmark the permalink.