Liberazione

I tronchi lo nascondono allo sguardo,
il bosco lo circonda e non lo abbraccia;
compare solo a te che hai camminato
apposta, per portare il tuo saluto,
fino a  quel marmo scuro abbandonato.

L’ipocrisia non giunge della massa:
niente televisione al Memoriale,
giusto la stele e i fiori d’ordinanza
per questo venticinque che si perde
dietro il revisionismo dei bugiardi.

A pochi metri noti ancora, in terra,
ciò che rimane della buca amica,
scavata per sottrarre vite al boia,
e qualche costruzione diroccata
che in fondo m’assomiglia per l’umore.

[Mario Badino, 26-27 aprile 2013]

bosco

This entry was posted in Materiale resistente, Schizzi. Bookmark the permalink.