Piove

Governo ladro un cazzo:
la pioggia di quest’oggi è poesia,
è vita che sgocciola,
come le nubi che scendono in città
e avvolgono le case,
simili a braccia posate sul cuore.

Cosa c’entra il governo?
È ladro, certo, ma senza poesia:
la forza che dispiega
è repressione ottusa e criminale
di quanto vive ancora.
La pioggia vive, vive la natura
finché ci riusciranno,
mentre il potere copre il suo saccheggio
con belle frasi, e invita
alla moderazione i cittadini.

E dopotutto è autunno:
la pioggia rende lucide le foglie
sui rami variopinti,
sembra pulisca il mondo e la mia mente.

[Mario Badino, tra il 20 e il 23 ottobre 2013]

This entry was posted in Poesie and tagged , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Piove

  1. CINZIA DE MICHELe says:

    Semplicemente meravigliosa! Riempie il cuore di speranza e ridona alla Vita il suo senso originale fatto di cose semplici dove tutto appare ai nostri occhi come un dono e per il quale Ringraziare

Comments are closed.